Il sottosegretario all’Istruzione, il palermitano Davide Faraone, non si è mai laureato. Un dato di fatto che più volte lo ha costretto a ‘subire’ polemiche e canzonature. Iscritto da diversi anni al corso di Scienze Politiche, adesso pare che sia arrivato all’agognato traguardo e che si stia per laureare.

A riportare la notizia è Repubblica Palermo. L’unico esponente del Pd siciliano ad avere un incarico nel governo Renzi conseguirà una laurea quinquennale del vecchio ordinamento. A presiedere la sessione sarà il docente di Diritto del lavoro Alessandro Bellavista, mentre relatrice della tesi di Faraone sarà Claudia Giurintano, associato in Scienze politiche e relazioni internazionali.

Faraone, diplomato in un istituto tecnico industriale, fin da giovanissimo si impegna in politica. Si iscrive all’ università, tanto da essere eletto rappresentante degli studenti e anche componente del Senato accademico di Palermo. Nel frattempo conquista un seggio al Consiglio comunale di Palermo nel 2001, a 26 anni. Rieletto nel 2007, diventa capogruppo prima dei Ds e poi del Pd a Sala delle Lapidi. Nel 2008 viene eletto deputato regionale e nel 2013 alla Camera, fino alla nomina a sottosegretario all’ Istruzione.

Con l’intensificarsi degli impegni politici, e la nascita della figlia nel 2002, abbandona definitivamente gli studi.

Poi, dopo la nomina a sottosegretario, riprende gli studi e sostiene i due esami che gli mancavano alla laurea, fino alla tesi che discuterà tra qualche giorno.

Faraone negli ultimi mesi è stato tra i “portavoce” della riforma della “buona scuola” del governo Renzi.
Tra qualche giorno però il sottosegretario Faraone otterrà la laurea discutendo la tesi su Antonio Borgese, scrittore originario di Polizzi Generosa.