I carabinieri della compagnia di Misilmeri hanno arrestato due uomini, residenti a Bagheria, accusati di tentato furto aggravato in un cantiere stradale sulla Palermo Agrigento.

I militari hanno sorpreso i due uomini, un 41enne e un 28enne, mentre armeggiavano con una tenaglia su un mezzo parcheggiato  nel cantiere al km 236. Appena hanno visto i militari i due sono fuggiti.

Dopo  un beve inseguimento sono stati bloccati. Nell’auto dei due ladri sono stati trovati gli arnesi da scasso, una tanica in plastica con residui di gasolio e un lavandino, posate, padelle, bacinelle, ombrelloni e un mobile da bagno con specchiera. Parte degli oggetti sono stati riconsegnati ai proprietari. Altro materiale è stato sequestrato. Il valore complessivo della refurtiva era di circa 2.500 euro.

I due sono indagati anche per ricettazione. Il gip di Termini Imerese ha convalidato l’arresto.