A Monreale prende vita l’ormai tradizionale corteo storico che mette in scena la rievocazione della nascita del Duomo di Monreale. Torna il 9 giugno “Nel segno di Guglielmo”, evento dedicato all’epoca e alla cultura del Regno di Guglielmo II. Domenica, dalle 10 alle 13, per le strade della cittadina normanna alle porte di Palermo si svolgerà il grande corteo storico. La preziosa Basilica-cattedrale di Monreale è inserita nel percorso arabo normanno dell’Unesco, insieme ai monumenti di Palermo e il Duomo di Cefalù.

Dalla centrale piazza Vittorio Emanuele, dove si trova il sontuoso Duomo di Monreale, il corteo storico rievocativo si articolerà per corso Pietro Novelli per poi tornare in piazza Guglielmo II. Durante il percorso verranno presentati balli celtici e orientali dell’epoca in cui regnava il re Guglielmo detto il Buono.

La manifestazione sarà animata quest’anno dalla carrozza storica e dai Cavalieri delle Guardie ambientali d’Italia della sezione di Pioppo, frazione di Monreale, i tamburi dei giovani del castello di Vicari e dai ragazzi della scuola media Antonio Veneziano.

L’evento, istituito nel 2010, è organizzato e curato nei dettagli, abiti compresi, dall’associazione Teatrale TE.M.A., e celebra l’anniversario del dono che Re Guglielmo II fece alla Madonna, “regalandole” la cattedrale di Monreale. Il corteo è la rappresentazione fedele, in costumi d’epoca, degli avvenimenti realmente accaduti all’ora sesta, mezzogiorno, del 15 agosto 1176. In quell’anno, Guglielmo detto il “buono” donò a Maria madre di Cristo la cattedrale di Monreale, prezioso tempio che aveva fatto erigere in suo onore.