La Lega si prende l’Italia. Il dato definitivo dello scrutinio durato tutta la notte conferma la tendenza mostrata subito dalle proiezioni. l partito di Matteo Salvini è al 34,3% e diventa prima forza indiscussa in Italia doppiando i consensi degli alleati pentastellati che, invece, crollano al 17%. Il Movimento 5 stelle tiene al Sud e soprattutto in Sicilia dove conferma la propria leadership nonostante il flop dell’affluenza e un limitato calo legato proprio all’astensione.

LEGGI QUI I DATI SICILIA

L’altro dato rilevante è quello del Pd in netta ripresa anche se ben lontano dalle percentuali delle precedenti europee e comunque con un calo di voti in valore assoluto. In ogni caso il Pd di Zingaretti c’è e si piazza secondo in mezzo fra i due contendenti di governo con un 22,7% che significa oltre 6 milioni di voti

Dato negativo per Forza Italia che non riesce a superare la soglio psicologica del 10% e abbandona la doppia cifra  scendendo all’8,7% mentre dato lusinghiero per Fratelli d’Italia che si attesterebbe al 6,4%.

Gli eletti

A questo punto è possibile ipotizzare una prima distribuzione dei seggi con la Lega che eleggerebbe  28 eurodeputati, mentre il Pd manderebbe a Bruxelles 18 dei suoi candidati. Il Movimento 5 stelle sarebbe formato da una pattuglia di 15 eurodeputati mentre Forza Italia si fermerebbe a 6 incalzata da Fratelli d’Italia con 5 eletti