Giochi fatti, tutti scontenti. Sono ormai depositate le liste di candidati in vista delle prossime elezioni politiche del 4 marzo. In Sicilia, dopo giorni di polemiche e almeno tre diverse liste di candidati diffuse da ciascun partito come ormai definitive, l’ultimo colpo di coda non manca di riservare ulteriori sorprese.

Compare Gabriella Carlucci in Sicilia nelle liste di Noi con l’Italia dietro a Saverio Romano nella seconda lista della circoscrizione Sicilia occidentale della Camera. Di fatto prende il posto che si pensava andasse a Simona Vicari la cui candidatura si sposta, invece, in Lombardia nel collegio plurinominale 1 al Senato.

Polemiche dentro Forza Italia per la candidatura di Andrea Gentile al terzo posto dietro a Scoma e Adele Mazzarino nel collegio Camera Palermo centro. Si tratta del figlio di Tonino Gentile attuale sottosegretario in quota Ap.

Proprio fra Scoma e la Vicari si innesca una piccola polemica a distanza con il primo che la da fra i non candidati ‘perchè la politica cambia’ e lei che invece accetta la candidatura offerta da Lupi come ‘riconoscimento del lavoro svolto’.

Sempre in area Noi con l’Italia confermate candidature pesanti come quelle di Antonello Antinoro, Giovanni Pistorio ex assessore della giunta Crocetta ma anche, in precedenza, della giunta Cuffaro e Giuseppe Lombardo nipote di Raffaele

La Lega in Sicilia punta sui nomi noti del suo leader, Matteo Salvini, e su quelli di Giulia Bongiorno, e Angelo  Attaguile, quest’ultimo coordinatore del movimento per la Sicilia orientale. Qui, nel collegio plurinominale al Senato, sono in corsa Antonella Faggi, Angelo Attaguile, Angela Damigella.

Nel collegio plurinominale della Sicilia occidentale per il Senato la penalista Bongiorno è capolista, seguono Santo D’Alcamo, Patrizia Battello e Gioacchino Picone. Salvini risulta capolista nel collegio plurinominale del Senato per la Sicilia orientale. Alla Camera è capolista al plurinominale del capoluogo il coordinatore Alessandro Pagano, capolista anche nel collegio Sicilia 3, seguito dall’ingegnere aerospaziale Anna Sciangula. Capolista alla Camera nel collegio Sicilia 2 è Sabina Bonelli, espressione del movimento di Storace e Alemanno.

“Il partito aveva percentuali da prefisso telefonico due anni fa – ha detto il coordinatore occidentale Alessandro  Pagano intervenendo alla corte di appello – ha ottenuto il 2,5 alle comunali di Palermo e insieme a Fratelli d’Italia alle regionali ha preso il 5,6. Puntiamo alla doppia cifra”.

In casa Forza Italia dopo il rifiuto di D’Alì salta anche la candidatura dell’ex tronista Ylenia Citino per fare spazio ad un magistrato come Giusi Bartolozzi. Compare come capolista l’ex Presidente del Senato Renato Schifani nella lista plurinominale per il Senato nella Sicilia occidentale.

Nella lista dei Verdi e del Psi spunta Claudia Mannino, ex grillina e nutiana di ferro che si sposta. I 5 stelle per parte loro hanno definito anche gli uninominali e fra i candidati c’è anche una testimone di giustizia mentre in casa Leu Pietro Grasso è capolista a Palermo 

LEGGI QUI TUTTI I CANDIDATI CAMERA E SENATO COLLEGI PLURINOMINALI SICILIA OCCIDENTALE

LEGGI QUI TUTTI I CANDIDATI CAMERA E SENATO COLLEGI PLURINOMINALI SICILIA ORIENTALE

LEGGI QUI LISTE PLURINOMINALE CAMERA E SENATO NOI CON L’ITALIA

LEGGI QUI TUTTI I C ANDIDATI NELL’UNINOMINALE ALLA CAMERA SICILIA

LEGGI QUI TUTTI I C ANDIDATI NELL’UNINOMINALE AL SENATO SICILIA