È arrivata questa mattina al porto di Palermo la nave norvegese Siem Pilot con a bordo 993 migranti salvati nel canale di Sicilia.

La task force coordinata dalla prefettura di Palermo sta accogliendo 657 uomini, 100 donne e 136 minori. Sul molo Puntone ci sono anche i finanzieri e gli agenti della Squadra Mobile per individuare eventuali scafisti.

Insieme ai quasi mille migranti arrivati al porto di Palermo bordo della Siem Pilot c’è anche  un neonato, dato alla luce sulla nave che ha quindi solo poche ore di vita.

Il piccolo e la mamma stanno bene. Si chiamerà Destiny. Il neonato, insieme alla mamma, una donna nigeriana di 22 anni, è stato poi trasferito nel reparto ostetricia e ginecologia dell’ospedale Ingrassia del capoluogo siciliano.

“Tra 48 ore mamma e bimbo saranno dimessi – dice il direttore del dipartimento materno infantile dell’Asp Palermo Domenico Cipolla – abbiamo fatto tutti gli esami di routine. Stanno bene entrambi”.

Nel nosocomio è arrivato il ministro della della salute Beatrice Lorenzin, che si trovava in città per impegni istituzionali, accompagnata dal direttore generale dell’Asp di Palermo Antonio Candela per fare visita alla giovane migrante e a suo figlio.