Avrebbe minacciato una donna con un coltello. Un nuovo codice rosso a Palermo. E’ successo questo pomeriggio in via Corrado Lancia alla Zisa. Sono arrivate cinque volanti di polizia per riportare la calma. Gli agenti stanno ricostruendo quanto successo e sentendo alcuni testimoni. Per fortuna nessuno è rimasto ferito.

E’ l’ennesimo caso di codice rosso scattato in città. Tantissimi episodi di violenza in famiglia o tra vicini che impegnano carabinieri e polizia in ogni zona del capoluogo siciliano e in provincia. Un elenco lunghissimo di episodi che quotidianamente impegnano le forze dell’ordine nella risoluzioni di contrasti che a volte rischiano per lo più per futili motivi di trasformarsi in tragedia.

Tragedia sfiorata in largo Nasso

Qualche giorno fa un altro caso di violenza sulle donne che poteva trasformarsi in un femminicidio. A Palermo una donna è stata colpita con un coltello al culmine dell’ennesima lite in famiglia. Autore del gravissimo gesto sarebbe stato l’ex compagno.Teatro della vicenda il quartiere popolare di Borgo Nuovo, all’estrema periferia di Palermo, più precisamente in largo Nasso.

Sono stati i vicini di casa della donna a chiamare aiuto, dopo aver capito che la lite, l’ennesima, era finita male. La donna, sessantenne, è stata raggiunta alla gamba da una coltellata inferta dal suo ex compagno. Lui di anni ne ha 47 ed è stato fermato dalla polizia di Stato poco distante da casa mentre i soccorritori del 118 trasportavano la donna ferita al Pronto soccorso dell’ospedale Ingrassia. 

I precedenti casi di Codice Rosso

Non è la prima volta che è stato necessario l’intervento delle forze dell’ordine per sedare le continue liti. Più volte per la donna sarebbe stato necessario ricorrere alle procedure d’urgenza del cosiddetto Codice Rosso. Uno procedura che garantirebbe alle persone vittime di violenza di genere di accedere ad un programma più drastico di protezione. Secondo quanto ricostruito, l’ex compagno si sarebbe recato nella casa della donna attorno all’ora di pranzo. Durante quest’ultima discussione gli animi di entrambi si sarebbero surriscaldati e i due avrebbero iniziato a insultarsi arrivando a colpirsi con schiaffi e calci. Poi la violenza sarebbe diventata più grave.

Il coltello da cucina contro la donna

Nel corso della colluttazione il 47enne avrebbe afferrato un coltello in cucina, uno di quelli con la lama in ceramica, e avrebbe cercato di attaccarla ferendola a una gamba. Mentre l’uomo fuggiva dall’appartamento, lei e altri residenti – allertati dalle urla – hanno chiamato il 112 chiedendo l’intervento della polizia.

Soccorsi e caccia all’uomo

In pochi minuti son arrivati sul posto gli agenti e della Squadra mobile che ora La donna, che perdeva sangue dalla gamba, è stata soccorsa sul posto e portata in ospedale mentre l’uomo è stato rintracciato mentre camminava a piedi nella zona cercando di fare perdere le proprie tracce. Dai primi accertamenti è emerso che i due in passato avessero già avuto delle liti violente.