Due giovani armati con una carabina ad aria compressa sparerebbero alle auto in transito nella strada che porta a Mondello.

E’ quanto ha denunciato Giampaolo Alcamisi in un post su facebook.

“Attenzione. Ieri pomeriggio mi hanno sparato. Due balordi imboscati nella macchia del sentiero Landolina si divertivano a sparare alle ruote delle macchine di passaggio con una carabina ad aria compressa molto potente.

Piazzati poco dopo il cancello Giusino della Favorita, avranno fatto decine si vittime e tra queste anche un mio pneumatico di un treno appena comprato (€ 180 di danno) in cui il gommista ha trovato due buchi laterali e i pallini all’interno.

Lo stesso è accaduto a mia moglie e sarà probabilmente accaduto a decine di automobilisti ignari. Ieri il colpo ha mancato il copertone ed ha colpito la portiera posteriore.

Per il fragore mi sono fermato e sono risalito lungo la strada ed ho visto i due balordi vestiti da ciclisti nascondere frettolosamente la carabina e scappare verso il bosco spingendo in salita due mountain bike.

Ho fatto una serie di foto con lo zoom del mio cellulare. Ho sporto denuncia contro ignoti al commissariato di Polizia di Mondello. La scientifica ha fatto i rilievi del caso. Penso che li prenderanno. Se vengono colpiti i pneumatici è difficile accorgersene immediatamente ed è su questo che giocano i due balordi. Non abbiamo bisogno di questa gente a Palermo”!

Il direttore della riserva di Montepellegrino Giovanni Provinzano ha rilanciato il post ringraziando  Alcamisi per aver condiviso questa disavventura.

“Diffondiamo le immagini di questi due balordi che non hanno nulla a che vedere con gli amici ciclisti che frequentano la Riserva Monte Pellegrino.
Per qualsiasi segnalazione su altri eventuali episodi o per informazioni utili ad identificare i due farabutti”.

Sono in corso indagini da parte della polizia per accertare se in questi giorni vi siano state altre vittime e altri danni