Davanti lo stadio Renzo barbera c’è la polizia eppure non è attesa nessuna gara tanto meno intorno a mezzanotte. ma la rabbia dei tifosi quella sì, è prevedibile. una rabbia che non è esplosa ancora anche se nella città sportiva, nella città calcistica la tensione è palpabile. Sono scaduti i termini per l’iscrizione al campionato di serie B ma dalla lega calcio non c’è ancora nessuna comunicazione ufficiale circa l’avvenuta regolare registrazione della società Palermo calcio per il prossimo campionato.

A tenere in tensione l’ambiente ma anche la società, sarebbe un ritardo tecnico da parte della società assicuratrice con la quale è stata sottoscritta la fidejussione richiesta dalla Lega. Almeno questo ciò che dicono dal Palermo perchè cosa sia il ritardo tecnico è difficile da comprendere.

Di fatto la società ha completato la procedura di iscrizione e consegnato tutta la documentazione via pec, posta elettronica certificata, alle 23.59 quando la scadenza era, evidentemente, a mezzanotte. Ma la fidejussione non sarebbe pervenuta e ritarderà per motivi indipendenti dal Palermo ma legati alle procedure della societò assicuratrice.

Dal Palermo confermano che la fedejussione sarebbe stata richiesta da una settimana e i bonifici sarebbero stati fatti e il tutto sarebbe certificato da ben due diverse pec. Ora si può solo aspettare e i tifosi restano con il fiato sospeso

“La città e i tifosi hanno il diritto di sapere cosa sta succedendo e le ragioni della eventuale mancata iscrizione al campionato di calcio di serie B. È una situazione – dice il sindaco Leoluca Orlando – di grande confusione alla quale speravamo di non dovere più assistere soprattutto dopo che il Comune aveva dato anche rassicurazioni sulla disponibilità dello stadio “Barbera”.

Ci auguriamo – conclude il sindaco – che questa confusione non si trasformi in una ennesima beffa e in un ennesimo danno per il calcio a Palermo.”