A Villabate panifici aperti solo mezza giornata. E’ quanto si apprende dall’ordinanza emanata dall’amministrazione comunale che dispone la chiusura dei panifici e di tutti i punti vendita di pane alle ore 14, a partire da domani 19 marzo fino alla fine dello stato di emergenza.

Il provvedimento è un’ulteriore restrizione rispetto al decreto del Governo che agli esercizi di generi alimentari non pone alcun vincolo d’orario. Ma il fatto che gli avventori uscissero più volte al giorno per recarsi al panificio, ha spinto il Comune ad adottare misure più drastiche.

“Considerato che serve limitare le frequentazioni degli avventori dei panifici del territorio comunale – si legge nell’ordinanza -, la cui panificazione si protrae fino alle ore serali e induce la clientela a frequentare l’esercizio commerciale più volte nello stesso giorno per l’approvvigionamento del prodotto per il pranzo e per la cena; Considerato che, seppure è permessa in deroga l’apertura degli esercizi commerciali di alimentari ivi compresi i panifici o i punti di rivendita di pane, appare tuttavia necessario garantire l’acquisto del pane quale bene alimentario primario nelle ore antimeridiane e, al contempo, inibire nelle ore pomeridiane l’afflusso della clientela verso i luoghi di vendita, a tutela della salute pubblica e di quella dei potenziali acquirenti che si esporrebbero ai rischi del contagio esterno, considerato l’evolversi della situazione epidemiologica, il carattere particolarmente diffusivo dell’epidemia e l’incremento dei casi sull’intero territorio nazionale”