Nella mattinata di ieri e nella giornata di oggi, i militari della Guardia Costiera di Palermo hanno controllato esercizi commerciali ed ambulanti nel territorio palermitano, sia nella fascia costiera sia nei vari esercizi commerciali, per verificare la corretta applicazione della normativa in materia di commercializzazione al dettaglio di prodotti ittici.

Sono state ispezionate pescherie, punti di vendita, stabilimenti di lavorazione e venditori ambulanti.

Nell’ambito dell’attività sono stati elevati 6 verbali amministrativi per un totale di 7.000 euro di sanzioni comminate per violazioni in materia di etichettatura e tracciabilità del prodotto ittico.

Contestualmente sono stati sequestrati circa 277 kg di prodotto ittico tra cui 4,7 kg di novellame di sarda.

Il pescato sequestrato, dopo essere stato sottoposto alla prevista visita veterinaria con esito positivo, è stato tutto devoluto in beneficenza ad Enti caritatevoli della città.

L’operazione si inquadra nell’ambito dell’attività di controllo della filiera della pesca, che assiduamente e quotidianamente la Guardia Costiera esegue a tutela della salute del consumatore finale e per la salvaguardia degli stock ittici e dell’ecosistema marino.