Alcuni rappresentanti di un fondo d’investimento di Shangai hanno incontrato nei giorni scorsi i vertici di Eurispes a villa Zito per prendere visione del progetto, già presentato in alcune missioni internazionali in Cina: la realizzazione di una mega piattaforma marittima per il trasporto merci a Palermo.

Un’operazione da 5 miliardi di euro che trasformerebbe il porto nel più grande hub d’Europa e strategico soprattutto per i traffici tra l’Asia e la sponda sud del Mediterraneo.

Adesso si guarda con molta attenzione alla visita a Palermo del presidente della Repubblica popolare cinese, Xi Jinping, che sarà in città il 23 marzo con al seguito una folta delegazione di manager e uomini d’affari che sarebbero interessati proprio al business dei porti.