Nel corso di attività di controllo sulla filiera del pescato, insieme ai Carabinieri della Compagnia San Lorenzo, controlli su venditori ambulanti, sono state controllate pescherie e ristoranti nelle zone Malaspina e viale Strasburgo.

In particolare sono stati sottoposti a controllo n° 5 esercizi commerciali di cui due pescherie, un negozio di surgelati e due ristoranti. Inoltre, è stato controllato un venditore ambulante di prodotti ittici al quale è stata elevata una sanzione amministrative per mancata tracciabilità dei prodotti ittici esposti alla vendita e proceduto alla confisca degli stessi per un totale di circa 60 kg. Tali prodotti sono stati dichiarati idonei al consumo alimentare umano dalla competente Azienda Sanitaria locale e devoluti in beneficenza ad un istituto caritatevole palermitano

Altresì, a carico di un ristorante cinese è stata elevata una sanzione amministrativa di € 1500 per detenere all’interno delle proprie cucine prodotti ittici privi di etichettatura e tracciabilità, non permettendo ai militari operanti di poterne, quindi, verificare la provenienza. Tali prodotti ittici, sottoposti a sequestro, venivano valutati dai Medici Veterinari dell’Asp non idonei al consumo alimentare umano e pertanto avviati a distruzione secondo le normative vigenti.

Le attività di controllo proseguiranno nei prossimi giorni a tutela del consumatore, onde scongiurare pericoli per la salute pubblica e prevenire comportamenti illeciti a tutela della risorsa ittica.