Sequestrate al porto di Palermo 13 tonnellate di sacchetti di plastica provenienti dal Vietnam. L’operazione è stata messa a segno dai funzionari dell’agenzia delle dogane e monopoli.

“I sacchetti – si legge in una nota – erano dichiarati all’importazione come buste di polimeri di etilene da utilizzare per la raccolta dei rifiuti solidi urbani”.

I controlli, effettuati con il nucleo investigativo di polizia ambientale agroalimentare e forestale dei carabinieri, hanno invece permesso di accertare che la merce era costituita da comuni borse di plastica per il trasporto di prodotti, in violazione di quanto prescritto dal Testo Unico in materia ambientale.

La violazione della normativa prevede per l’autore del reato una sanzione amministrativa compresa tra i 2.500 e i 25 mila euro.