‘Leggo delle farneticanti cose che dice il dottore in Economia e Commercio Michele Trobia nelle intercettazioni che riguardano la vicenda Montante. Sarei molto curioso di sapere in quale periodo mi avrebbe elargito questa ingente mole di denaro e dove mi sarebbe stata consegnata”.

A parlare è l’ex Presidente della regione Totò Cuffaro che non ci sta a finire ancora una volt anel calderone di una inchiesta, questa volta quella sul istema Montante. “So bene che la millanteria e la falsità di una persona possono raggiungere livelli inauditi – aggiunge senza mezzi termini – tengo a precisare che il signor Michele Trobia – il quale sostiene di essere entrato in compagnia di Montante durante la Giunta di Governo da me presieduta – non mi ha mai pagato neanche un caffè!”

Ma Cuffaro va oltre “Sono peraltro sicuro che lo stesso Montante non potrà che smentire questa vicenda oltremodo ridicola e infamante. Mi chiedo inoltre per quale motivo Montante avrebbe dovuto darmi delle borse di soldi. Durante il mio governo non ho mai ricevuto da parte di Montante alcuna richiesta. In ogni caso oggi stesso sporgerò querela nei confronti del dottor Michele Trobia a meno che non voglia rettificare immediatamente le sue millanterie e falsità”’.