Aveva una vita davanti e tanti traguardi da raggiungere. I sogni di Ali – come molti la chiamavano – si sono spenti il 13 maggio scorso, in una stanza dell’Ospedale dei Bambini dove la ragazzina è morta in seguito ad una presunta infezione fulminante del muscolo cardiaco.

Chi la conosceva la ricorda col sorriso con l’allegria che traspariva dal suo viso ancora troppo giovane e pieno di vita per conoscere l’orrore della morte. Alice Gaglio aveva 11 anni ed abitava a Cinisi.
La tragedia ha sconvolto la comunità che ancora la ricorda giocare e andare a scuola con la purezza tipica della sua età, circondata dall’affetto di tutti gli amici e i conoscenti.

E se è vero che le persone che amiamo non muoiono mai ma sopravvivono dentro di noi, Ali è presente nei cuori di chi continua ad onorarla evitando che si ripetano simili tragedie.
Per questo motivo, con la “supervisione” di Alice e di tanti amici fraterni, i suoi genitori hanno deciso di costituire l’Associazione “Ali C’è” e noi di BlogSicilia sposiamo le iniziative che essa porta avanti come già capitato a giugno di quest’anno durante la tre giorni di attività ricreative finalizzate ad una raccolta fondi.

L’Associazione ha il duplice scopo di aiutare i bambini che necessitano economicamente e socialmente di sostegno, nonché di sensibilizzare sugli screening cardiaci, sulla necessità di avere defibrillatori in tutte le strutture che ospitano bambini, e conseguentemente sull’istruzione di personale atto all’utilizzo degli stessi. Sarebbe auspicabile che si creassero protocolli di pronto intervento perché non siano negate a nessuno possibilità di sopravvivenza, tramite tecnologie come l’ECMO “Extra Corporeal Membrane Oxygenation”, una tecnica che permette, in condizioni di severa insufficienza respiratoria e/o cardiaca, di mettere a riposo cuore e polmoni supportando quindi le funzioni vitali mediante circolazione extracorporea.

Tante le idee in campo che l’associazione vuole portare avanti, non senza difficoltà, ma la memoria di Alice darà la forza di realizzarle.
Oggi 16 dicembre presso l’Istituto Comprensivo Giovanni XXIII Piazzi, che Alice frequentava con profitto, dedizione e amore, si terrà un evento di beneficenza finalizzato all’acquisto di un defibrillatore che verrà donato alla stessa scuola. Per l’occasione, col gentile consenso del direttore Michele De Luca, suonerà la Kids Orchestra del Teatro Massimo, tanto apprezzata da Alice.

E’ inoltre previsto un altro incontro a Cinisi presso la Chiesa Redemptoris Mater in Contrada Piano Peri, ove interverranno i “Picciotti della Lapa” del Teatro Ditirammu, teatro che Alice ha avuto modo di seguire divertendosi con le Favole di “Nicù” di Elisa Parrinello.Si potrà partecipare alle donazioni sia durante gli eventi che tramite bonifico all’Iban sul C/C dell’Associazione IBAN IT07 S 05034 43650 000000010707