Dopo lo Steri, l’Oratorio di San Domenico, la GAM e gli anni preziosissimi all’Orto Botanico dell’Università di Palermo, torna con la dodicesima edizione “Una Marina di Libri”, festival dell’editoria indipendente di Palermo dedicato unicamente all’amore per i libri. Inizierà giovedì 16 fino a domenica 19 settembre 2021 e per l’evento è stato scelto “Parco Villa Filippina” in piazza San Francesco di Paola 18. Dunque è un’occasione imperdibile anche per conoscere questo luogo storico colmo di bellezza.

Questo sarà un anno pieno di novità: sarà il giornalista e scrittore Gaetano Savattieri, nonché Direttore artistico ad annunciare le sorprese che riserverà il 2021. Raccoglierà il prezioso testimone lasciato da Piero Melati accompagnato da un comitato scientifico costituito da Masha Sergio, Matteo Di Gesù e Salvatore Ferlita.
La manifestazione è organizzata dal Centro Commerciale Naturale Piazza Marina & dintorni, Navarra Editore e Sellerio in collaborazione con l’Università degli Studi di Palermo. Il programma di editoria per l’infanzia sarà curato, come nelle precedenti edizioni, dalla Libreria Dudi.

“È per me un onore, ma anche una sfida, assumere la direzione artistica di “Una Marina di Libri”. – dice Gaetano Savatteri Un onore per essere stato scelto a dirigere un’iniziativa che forte della sua esperienza decennale è ormai patrimonio di Palermo e della Sicilia; una sfida perché gli editori, gli organizzatori, i collaboratori e i partners, dopo la direzione competente e raffinata di Piero Melati, si attendono sempre maggiori risultati. È onore e sfida anche perché cade in una stagione che tutti noi speriamo di rinascita, fuori dalle restrizioni dettate dalla pandemia. Il segno di questa svolta, dopo i lunghi e oscuri mesi trascorsi, sta anche nella definizione di un luogo diverso per ospitare la manifestazione: un’area dalla memoria storica, nel cuore della città moderna. Molte novità per una nuova fase della nostra vita collettiva, molte novità per una nuova Marina”.

“Dopo gli stimolanti e bellissimi anni trascorsi all’Orto Botanico dell’Università di Palermo, abbiamo deciso di riprendere il nostro viaggio alla scoperta dei luoghi più suggestivi della città. – dichiara Nicola Bravo, direttore esecutivo di Una Marina di Libri e presidente del CCN Piazza Marina & Dintorni – E lo facciamo con la nostalgia che sentiamo già per i viali alberati, i ficus, i bambù, le ninfee, tutte le meraviglie dell’Orto (che considereremo sempre un po’ casa nostra) e le grandi amicizie che si sono create, ma sentendo ancora più forte l’entusiasmo per una nuova sfida e il desiderio di portare libri e lettori in un nuovo spazio, ritrovando così l’anima itinerante del Festival.

In questo nuovo percorso l’Ateneo palermitano – che ringraziamo per averci accolti nelle trascorse edizioni e a cui ci accomuna il lavoro per la promozione della lettura – rimarrà ovviamente un prezioso compagno di viaggio, rinnovando la collaborazione culturale e scientifica di questi undici anni. E insieme all’Università, numerosi saranno anche quest’anno gli altri partner del nostro Festival che sin dalla sua nascita è stato una vera e propria festa di tutta Palermo, una manifestazione che vive in costante dialogo col territorio e si nutre

di collaborazioni e sinergie con le realtà culturali più attive della città, perché della città tutta la Marina vuole essere patrimonio”.