E’ una provincia in lutto quella di Ragusa che piange le vittime di due incidenti frutto dell’abuso di alcol e droghe. La tragica vicenda della morte dei due cuginetti Alessio e Simone D’Antonio ha causato profondo dolore a Vittoria che oggi è una comunità  ancora scossa da questa orribile vicenda. Oggi si terranno i funerali del piccolo Simone, deceduto proprio nel momento in cui si celebravano le esequie dell’altro cuginetto morto dopo essere stato travolto dalla Jeep di Rosario Greco che si trova sotto custodia cautelare in carcere.

L’11enne era stato sottoposto ad una operazione chirurgica di amputazione di entrambe le gambe. Il piccolo ha lottato fino all’ultimo prima di morire. Ad occuparsi del rito è un’agenzia funebre diversa da quella delle esequie di Alessio dopo le polemiche per la vicinanza della stessa ad uno degli occupanti del Suv protagonista del dramma. A scegliere è stato lo stesso commissario straordinario che è al comando del comune siciliano dopo lo scioglimento del consiglio comunale.

La veglia funebre alla salma del piccolo Simone è iniziata lunedì dopo che il corpicino è stato riconsegnato ai familiari. I funerali si svolgeranno alle 16 all’interno della Chiesa di San Giovanni Battista di Vittoria. Anche questa volta sarà il vescovo di Ragusa Carmelo Cuttitta o officiare la messa alla quale prenderà parte anche il vice premier Luigi Di Maio. “È così grande la rabbia che viene da dire che per uno così non basta nemmeno il carcere. Non sei un essere umano se investi due bambini in quel modo. Poi fuggi e non presti soccorso. Mi viene la pelle d’oca solo a pensarlo” aveva commentato il Ministro del Lavoro alla notizia della morte del piccolo Simone.