Si è rischiata una nuova tragedia. Una donna è stata aggredita da marito con un ascia e un coltello mentre si trovava in un ristorante.

La rissa durante il pranzo domenicale in un agriturismo a Modica. Doveva essere una giornata di svago in un locale in contrada Saitta Marchisiello.

D’un tratto tra una portata e l’altra marito e moglie hanno iniziato a litigare davanti al figlio. Il marito è uscito si è diretto in auto e ha preso un’ascia  un coltello.

Gli altri clienti e i titolati dell’agriturismo hanno cercato di bloccarlo. I tre sono andati via. La polizia li sta cercando.  “Sono stati momenti terribili – raccontano alcuni avventori – abbiamo temuto il peggio. Prima discutevano. Poi il clima si è fatto molto teso.  Siamo in pena. Speriamo che la polizia li abbia individuati”.

La rissa in un agriturismo, dove una famiglia si era recata, con il figlio, per trascorrere qualche ora di relax a pranzo.

Tra marito e moglie scoppia un litigio insanabile, che induce l’incolpevole titolare del locale a redarguire il marito e a invitarlo a rinviare a casa i dissidi con la moglie.

L’uomo, per tutta risposta, è uscito dall’agriturismo, si è recato in auto, dove ha preso un’ascia e un coltello, per fare ritorno nel ristorante e tentare di accoltellare la moglie.

Qui il ristoratore gli ha opposto la chiusura della porta di ingresso in faccia.

I commensali dei tavoli accanto hanno telefonato alla polizia, terrorizzati dalle scene di violenza cui stavano assistendo.

La coppia litigiosa a questo punto è fuggita, ma sulle tracce dell’uomo violento sono ora gli agenti del commissariato di Modica, che stanno risalendo all’identità del violento.