Dal mese di settembre una nave di Save the Children solchera’ il Mediterraneo per le operazioni di ricerca e salvataggio di migranti.

La nave, che batterà bandiera italiana e sara’ soggetta alle leggi del nostro Paese, sara’ di stanza ad Augusta, in Sicilia e sara’ in grado di soccorrere e accogliere 300 persone per volta.

A muovere l’organizzazione che si dedica dal 1919 alla tutela dei minori sono le cifre drammatiche: rispetto allo scorso anno, il numero dei bambini che attraversano il Mediterraneo ha avuto un notevole incremento e il 90% dei minori sbarcati sulle coste italiane nel 2016 lo ha fatto senza i propri genitori.

Save the Children ricorda che piu’ di 3.000 persone hanno gia’ perso la vita quest’anno attraversando il Mediterraneo, in aumento di oltre il 40% rispetto allo stesso periodo del 2015. L’urgenza della situazione attuale, quindi, impone l’adozione di misure supplementari. L’organizzazione supervisionera’ le operazioni umanitarie condotte sulla nave e fornira’ personale specializzato.

(foto archivio)