La sua foto, nel volgere di pochi minuti, è diventata virale. Perché vedere un vigile urbano, in divisa, armato di scopa e paletta per pulire il sagrato della Cattedrale di Siracusa è una rarità assoluta.

Un gesto a poche ore dalla notizia dell’ennesimo blocco nella raccolta dell’organico nel capoluogo, “a causa mancanza di disponibilità presso gli impianti di conferimento”, comunicato dalla Tekra, l’azienda che gestisce la nettezza urbana.

“Erano caduti alcuni elementi in fil di ferro utilizzati per tenere lontani i piccioni dai monumenti. E siccome c’erano dei bambini che giocavano sul sagrato ho pensato fosse giusto toglierli, prima che qualcuno si facesse male” ha raccontato l’agente della Polizia municipale.

Insomma, il solerte vigile urbano, che assicura di non essere alla prima esperienza in questo “campo”,  non trovando nei paraggi nessun dipendente dell’azienda di rifiuti, ha rotto gli indugi, incassando una valanga di consensi per il suo gesto.