Rosario Pergolizzi non sarà il tecnico del Palermo nella prossima stagione di serie C, nonostante il record di punti in 26 giornate: 63 (nessun’altra squadra di Serie D ha fatto meglio).

Sul successore, intervistato da Repubblica, l’amministratore delegato della società rosanero, Rinaldo Sagramola, ha affermato: «Aspettiamo di conoscere le determinazioni di chi governa il calcio, poi faremo le nostre valutazioni». Insomma, si aspetta di capire come sarà strutturato il prossimo campionato della terza serie per decidere un nome che dovrà tentare di continuare la scalata, naturalmente con un coefficiente di difficoltà maggiore.

Tuttavia, alcuni nomi circolano da giorni, tra cui quello di Roberto Boscaglia, nonostante l’allenatore di Gela abbia un altro anno di contratto con la Virtus Entella in serie B. Per Boscaglia sarebbe un ritorno in Sicilia, dopo avere allenato il Trapani dal 209 al 2015 per poi sedersi sulle panchine di Brescia, Novara e, per l’appunto, della squadra ligure.

Roberto BoscagliaLEGGI ANCHE: Palermo Calcio, è in promozione in Serie C ma con divorzio

Si è parlato anche di Alessandro Calori che, nel gennaio scorso, ha preso il posto di Luigi De Canio nella Ternana, in Serie C ma la sua panchina è durata neanche un mese. Dopo due pareggi e quattro sconfitte, infatti, Calori è stato sollevato dall’incarico.

Si è fatto il nome pure di Fabio Caserta, ex giocatore rosanero nella stagione 2007 – 2008 (26 presenze e 1 goal). Dalla sua Caserta ha la vittoria del campionato di serie C con la Juve Stabia nel 2018 – 2019 e l’esperienza nella stagione in corso in serie B (10 vittorie, 6 pareggi e 12 sconfitte, quindi 13° posto e salvezza al momento conquistata).

Infine, è stato citato dalla stampa anche Mimmo Toscano, attuale tecnico della Reggina con la promozione nella cadetteria in tasca.