Domani, lunedì 8 giugno, il Consiglio Federale potrebbe decretare ufficialmente la promozione del Palermo in Serie C.

Ne dà notizia il Corriere dello Sport, secondo cui la società rosanero avrebbe anche fissato sia il budget che le strategie per formare una squadra competitiva con l’obiettivo di scalare un’altra serie nel giro di una stagione.

In sintesi, l’SSD Palermo – presto sparirà la lettera D per il passaggio al professionismo – avrebbe deciso di stanziare oltre 6 milioni di euro, con aumenti di ingaggio tra i 100mila e i 150mila euro annui per i big.

Poi, il Palermo starebbe puntando non più a prestiti secchi ma con diritto di riscatto: un modo, ad esempio, per ‘coltivare’ giovani promettenti e poi provare a farli restare in Sicilia. In tal senso, ad esempio, si starebbe lavorando per Mattia Felici, tornato al Lecce. Senza dimenticare i vari Silipo, Kraja, Langella, Fallani e Peretti.

Tra i confermati ci sarebbero anche Lucca, Doda, Rizzo Pinna e Accardi. Infine, c’è solidità attorno al modulo che dovrà essere adottato dal prossimo allenatore, ovvero il 4-3-3.