E’ in corso un’operazione dei Carabinieri del Comando provinciale di Agrigento, impegnati in arresti e perquisizioni nei confronti di una banda di spacciatori che da mesi smerciavano, tra i vicoli del centro storico di Favara, eroina ed hashish a tossicodipendenti e giovani all’uscita di scuola o all’ora dell’aperitivo. Sei persone sono state arrestate, sulla base di un provvedimento di fermo emesso dalla Procura della Repubblica di Agrigento.

L’operazione, denominata “Fortino” proprio per la sistematica e capillare azione di controllo di una porzione del centro cittadino ad opera del gruppo criminale, viene condotta da una cinquantina di Carabinieri, con l’ausilio di un elicottero e di unità cinofile. Passati al setaccio anche numerosi immobili fatiscenti ed abbandonati che venivano utilizzati dall’organizzazione per nascondere le dosi destinate alla vendita.

Gli arrestati sono: Emanuele Di Dio, 41 anni; Salvatore Stagno, 46 anni;Rosario Crapa, 30 anni; Massimo Crapa, 45 anni; Alessandra Falsone, 39 anni; Abass Bukary, 25 anni, originario del Ghana.

Il provvedimento si è reso indispensabile, anche a seguito delle tensioni che si erano registrate nel centro storico tra alcuni residenti e gli spacciatori, ritenuti responsabili di un insostenibile stato di degrado tra i vicoli della cittadina.