Dopo un lungo viaggio nei teatri europei, parlando francese, tedesco, inglese, catalano, croato e bretone, lo spettacolo “Lampedusa Beach” di Lina Prosa approda venerdì (8 luglio) a Lampedusa.

Per l’occasione l’autrice e regista palermitana darà vita ad un nuovo progetto di messa in scena, con l’attrice franco-algerina Nadia Kibout.

Lo spettacolo si inserisce nell’ambito delle iniziative “Lampedus’Amore” promosse dall’associazione “Occhi Blu”, nata appositamente per celebrare l’anniversario della morte di Cristiana Matano a cui è anche dedicato l’omonimo Premio Internazionale di Giornalismo che sarà consegnato il (9 luglio).

“Lampedusa Beach” è il primo testo della “Trilogia del naufragio”, Premio 2015 per la Drammaturgia assegnato dall’Associazione Italiana Critici Teatrali.

La trilogia è stata per la prima volta, integralmente, messa in scena a Parigi à La Comèdie-Française nel 2014; quindi a Palermo, produzione del Teatro Biondo Stabile, e rappresentata al Piccolo Teatro di Milano. “Lampedusa Beach” è del 2003, a cui seguono “Lampedusa Snow” (2012) e “Lampedusa Way” (2013).