Raggiunta l’intesa, per una celere procedura di valorizzazione del complesso termale di Sciacca, tra l’Assessore per l’Economia della Regione Siciliana, Gaetano Armao, ed il Sindaco di Sciacca, Francesca Valenti.
Il Verbale è stato firmato anche dal liquidatore della Società Terme di Sciacca s.p.a. Carlo Turriciano.

Ecco il verbale:
Nell’incontro del 6 Agosto 2018, tra l’Assessore dell’Economia Gaetano Armao, il Sindaco di Sciacca Francesca Valenti e l’Amministratore della Società Terme di Sciacca s.p.a. in liquidazione Carlo Turriciano, alla presenza del Dirigente Generale del Dipartimento Finanze dell’Assessorato Benedetta Cannata, del Dirigente responsabile del Servizio 7 Demanio Elena Scalone, del funzionario del Dipartimento Regionale Tecnico Fabrizio Pirrone, del Presidente della Commissione Consiliare Terme di Sciacca Simone Di Paola, dell’Assessore al Patrimonio di Sciacca Gioacchino Settecasi, dei deputati regionali Michele Catanzaro e Matteo Mangiacavallo, nonchè dell’on. Nuccio Cusimano e dell’on. Calogero Piscitello, viene deciso di istituire un gruppo di lavoro al fine di assumere le iniziative necessarie per completare il percorso di valorizzazione del complesso termale di Sciacca.
Viene a tal fine stabilito che:
1) Il Dipartimento Regionale Tecnico della Regione Siciliana provvederà entro il 15 Settembre 2018 a verificare la documentazione tecnica messa a disposizione dal Dipartimento delle Finanze e Credito e dalla Società Terme di Sciacca s.p.a. in liquidazione, nonché quella prodotta dal Comune di Sciacca e, laddove strettamente necessario, integrare detta documentazione.
2) Il Comune di Sciacca provvede, per quanto di propria competenza, ad integrare la documentazione tecnica già prodotta con ogni utile apporto eventualmente richiesto dal Dipartimento Regionale Tecnico.
3) La società Terme di Sciacca s.p.a. in liquidazione provvede a fornire con la massima sollecitudine tutta la documentazione in suo possesso utile a conseguire l’obiettivo della Convenzione, nonché a fornire l’elenco dei beni mobili di pregio da sottoporre alla valutazione della Soprintendenza dei Beni Culturali di Agrigento.
4) Il Dipartimento delle Finanze e Credito della Regione Siciliana svolgerà le funzioni di coordinamento del gruppo di lavoro, eventualmente integrando le richieste di documentazione di cui al presente atto, al fine di addivenire al più celere completamento di tale fase. Il Dipartimento, in collaborazione con l’Ufficio Speciale per le Liquidazioni, provvederà altresì entro il 15 settembre p.v., di intesa con il Comune e sulla base della documentazione sin qui approntata dall’Assessorato, a definire schema di avviso di procedura ad evidenza pubblica.
I termini di cui al presente accordo possono essere eccezionalmente prorogati di giorni quindici di fronte a comprovate esigenze.
Il 30 settembre p.v. dovrà essere condivisa la documentazione per la procedura di gara per i successivi adempimenti formali.
I rapporti tra il predetto gruppo di lavoro e l’Assessore saranno tenuti dall’on. Calogero Piscitello, componente dell’Ufficio di Gabinetto.