E’ stata restituito ai familiari il corpicino del bambino di due anni morto ieri a Catania dopo che il padre, 43 anni, assegnista di ricerca nel Dipartimento di Ingegneria ed Architettura, ha dimenticato di portarlo all’asilo ed è andato al lavoro lasciandolo chiuso in auto per oltre cinque ore al sole in un parcheggio del Policlinico universitario.

Indagini sono in corso da parte della Polizia per ricostruire l’accaduto. L’auto dell’uomo era parcheggiata in un luogo privo di telecamere e poco frequentato.