“In Sicilia si opera senza personale di polizia penitenziaria e i pochi impiegati sono presi a morsi e pugni in faccia”. Lo dice il segretario generale aggiunto dell’OSAPP, Domenico Nicotra, che rende nota l’ennesima aggressione subita da un poliziotto penitenziario durante un servizio di traduzione. Questa mattina si era avuta notizia del ferimento di un agente a Palermo

“Questa volta- prosegue Nicotra- è stato necessario l’intervento di molto del personale di polizia presente nell’istituto catanese di Bicocca dove un detenuto di origine messinese per motivi ancora sconosciuti si è scagliato contro un poliziotto prendendolo letteralmente a morsi”. Il poliziotto è stato giudicato guaribile in 10 giorni. “Il 5 ottobre – conclude il sindacalista – l’OSAPP manifesterà pubblicamente dinanzi la casa circondariale di Catania per la mancanza di personale”.