Una donna di 36 anni che a Catania si era tagliata i polsi con una lametta per con l’intenzione di suicidarsi a causa di una delusione sentimentale è stata salvata dai carabinieri avvertiti dalla madre, alla quale aveva confidato il suo proposito.

I militari, dopo aver stabilito con la 36enne un contatto telefonico, sono riusciti a raggiungerla in Via Antonello da Messina: era sdraiata sugli scogli, in stato confusionale, aveva bevuto vodka e aveva profondi tagli ai polsi che si era procurata con una lametta che aveva in borsa.

La donna è stata poi trasportata d’urgenza nel Pronto Soccorso dell’ospedale Vittorio Emanuele, dove si trova in osservazione.