Il pianista catanese, già vice sindaco di Riposto, Gianfranco Pappalardo Fiumara è stato arrestato per estorsione da carabinieri della compagnia di Giarre. L’artista è stato bloccato ieri pomeriggio da militari dell’Arma in abiti civili davanti alla chiesa di San Matteo, nella frazione di Trepunti.

La notizia dell’arresto, non ancora ufficialmente diffusa dagli investigatori, è stata confermata dal suo legale, l’avvocato Enzo Guarnera, che non conosce i dettagli della vicenda e che si sta recando nel carcere di Piazza Lanza per un colloquio col suo assistito.

I carabinieri avrebbero perquisito anche la vettura dell’artista ripostese e lo hanno poi condotto presso una stazione dell’Arma e sottoposto ad un lungo interrogatorio, al termine del quale, a notte fonda, su disposizione del magistrato inquirente, è stato condotto nel carcere di piazza Lanza a Catania. Al momento su tutta la vicenda gli investigatori mantengono il più stretto riserbo. La Procura di Catania dovrà decidere entro le 13 di oggi sulla convalida dell’arresto e sull’eventuale richiesta da presentare al Gip. L’eventuale interrogatorio di garanzia si dovrebbe tenere domani.