Giornata di cambiamenti anzi, di movimenti, alle partecipate del comune di Catania. Dopo l’addio di Michele Giorgianni alla presidenza della multiservizi, voci sempre più insistenti danno Puccio La Rosa a un passo dalla presidenza dell’Amt, l’azienda trasporti, al momento, in grosse difficoltà.

Michele Giorgianni lascia la presidenza di Multiservizi, l’annuncio su Facebook

Avvocato e già vice-presidente vicario del Consiglio Comunale di Catania durante l’amministrazione Stancanelli, una vita in Allenza Nazionale con ruoli importanti a livello giovanile. Dopo l’esperienza politica con Futuro e Libertà di Gianfranco Fini, aveva annunciato di voler abbandonare la politica per dedicarsi ad altro, nonostante le richieste, da parte di più fronti politici, di ripensarci.

Diciamo, quindi, che si tratta di un rientro, anche se in modo non totalmente diretto. La nomina a presidente dell’Amt, infatti, arriverebbe in quota Articolo 4, caldeggiata da Luca Sammartino e, soprattutto, da Valeria Sudano che con La Rosa ha condiviso l’esperienza consiliare a Palazza degli Elefanti.

Nella girandola di nomine anche quella di Alessandro Corradi, altro nome vicino a Luca Sammartino, alla guida della Sidra.

Sullo sfondo c’è il possibile rimpasto della giunta Bianco, alla luce anche della tregua stipulata fra il duo Sammartino-Sudano e il primo cittadino di Catania. Sempre rimanendo in tema di rumors, non è da escludere un ritorno in giunta di Nuccio Lombardo, già assessore durante l’era Stancanelli e vicino alle posizioni di Sammartino e Sudano.

In serata è arrivata la conferma attraverso una nota di Palazzo degli Elefanti.

Al vertice di Asec spa è stata nominata Francesca Garigliano, avvocato penalista, che è stata presidente di Asec Trade. Del cda fa parte Concetto Russo, docente della formazione e presidente del Consiglio comunale di Trecastagni.

Garigliano subentra ad Armando Sorbello. Il nuovo presidente di Asec Trade è invece l’avvocato Giuseppe Marletta e del cda fanno parte l’imprenditore Giovanni La Magna, già senatore accademico, e la commercialista Laura Vassallo.

Alla Multiservizi è stato indicato Giovanni Giacalone, funzionario pubblico ed ex consigliere comunale. Del cda fanno parte inoltre Sebastiano Gazzo, avvocato presidente del Csi, e Francesca Giuffrida.

Come detto, al vertice dell’Amt è stato nominato Puccio La Rosa, avvocato esperto di diritto civile, del lavoro e tributario, già più volte impegnato nell’amministrazione comunale, mentre nel cda sono il presidente uscente Carlo Lungaro e l’imprenditrice Raffaella Mandarano, ex presidente dell’hi-tech di Confindustria Catania.

Confermato il nuovo presidente della Sidra: è Alessandro Corradi, avvocato esperto di diritto civile, amministrativo e tributario, con esperienze amministrative. Del cda fanno parte Gaetano Marziano, funzionario dello Stato e importante dirigente sindacale, ed Eugenia Messina, funzionaria del Comune. Corradi subentra ad Emilio Giardina e per l’ultimo periodo a Marco Vitale.