E’ stato presentato oggi a Catania il nuovo servizio di vehicle-sharing: 200 mezzi tra auto e scooter ( costa 25 cents al minuto per i mezzi a 4 ruote, 35 centesimi per gli scooter) ,a disposizione dei cittadini e dei turisti in visita nel capoluogo etneo.

Il servizio consente il transito nella Ztl ed il parcheggio gratuito anche negli stalli a pagamento, ma a quanto pare uno dei primissimi utenti ha trovato sul parabrezza una sorpresa inaspettata: una multa.

Il caso è documentato da alcune foto pubblicate su facebook in cui è immortalato un addetto di Sostare (la partecipata che si occupa dei parcheggi a pagamento) mentre redige il verbale. Le immagini hanno fatto il giro del web scatenando commenti pungenti ed incredulità.

Il primo giorno è un battesimo per tutti: per gli utenti innanzitutto che dovranno abituarsi alla novità, ma evidentemente anche per quanti sono chiamati al rispetto delle regole (e in questo caso l’auto parcheggiata era perfettamente in regola così come spiegato stamani in conferenza stampa).

Si è trattato di un errore e Sostare non mancherà di prestare la propria collaborazione alla riuscita di questa iniziativa innovativa varata dall’Amministrazione comunale – spiega l’ufficio stampa della partecipata – . E’ chiaro che occorre una concertazione con il Comune per valutare ogni formula per una applicazione idonea”.

effelle