Arrivano 25 milioni di euro per progetti di ricerca in Sicilia e Calabria. A renderlo noto è ministro per il Sud Barbara Lezzi. I fondi, provenienti da un rifinanziamento del PON Ricerca, sono destinati a due enti di ricerca, uno di Catania e uno di Amendolara, in provincia di Cosenza.

Per il progetto proposto dal Ncr di Catania, in collaborazione con la Regione Siciliana, denominato ‘Materials and processes beyond the nanoscale’ lo stanziamento è di 15 milioni di euro”. Per il progetto proposto dalla Stazione Zoologica Anton Dohrn, in collaborazione con la Regione Calabria, denominato ‘Centro ricerche ed infrastrutture Marine avanzate in Calabria’ il finanziamento a valere su risorse del Fondo sviluppo e coesione 2014-2020 è pari a 10 milioni.

“Sono davvero lieta di aver potuto contribuire a questi progetti per la ricerca di alta qualità e professionalità nel Mezzogiorno – dichiara il ministro del governo Conte -. Si tratta, in entrambi i casi, di enti pubblici vigilati dal Miur”.

Per la Lezzi si tratta di due importanti finanziamenti che daranno valore a riconosciuti centri di eccellenza. “Permane un gap strutturale rispetto al resto del Paese che è fondamentale colmare – ha detto -, anche attraverso il miglioramento del collegamento tra il mondo della ricerca e il tessuto produttivo e imprenditoriale. Questo binomio è fondamentale per promuovere gli investimenti delle aziende nella sperimentazione e per valorizzare le alte professionalità del Mezzogiorno”.