“Avrò modo di dimostrare già nei prossimi giorni la piena correttezza nel comportamento dei soci della S.p.a. SAC nella nomina dell’Amministratore delegato Ornella Laneri. Stento a comprendere quale possa essere il rilievo penale nella vicenda”. Lo afferma in una nota il sindaco metropolitano di Catania, Enzo Bianco, sull’inchiesta della Procura di Catania, in cui è indagato per abuso d’ufficio nella nomina dell’allora ad della società che gestisce l’aeroporto di Fontanarossa, Ornella Laneri.
“Una cosa è la legittimità di un atto (stiamo parlando di un voto in un’assemblea di soci) – analizza Bianco – una cosa è una fattispecie penalmente rilevante.  Com’è noto la valutazione del possesso dei requisiti è affidata peraltro dallo Statuto al Collegio sindacale”.

“Appena ne avrò la possibilità – aggiunge il sindaco di Catania – spiegherò nelle sedi competenti e con ogni rispetto verso la Magistratura, le ragioni per cui ho votato a favore della nomina come amministratore della società gestore dell’aeroporto di una imprenditrice di valore e di grandi capacità. Come ho fatto successivamente nei confronti del nuovo amministratore della Società. Con serenità ma con la dovuta fermezza. Sono certo di potere dimostrare subito e nelle sedi appropriate la totale insussistenza del reato ipotizzato”.

“Ad un primo esame della vicenda mi sembra di poter escludere che i fatti relativi alla nomina di Ornella Laneri ad amministratore delegato della Sac possano integrare il reato di abuso d’ufficio: siamo certi di poter dimostrare, tanto sul piano oggettivo quanto su quello soggettivo, l’insussistenza del reato ipotizzato”, ha commentato Giovanni Grasso, legale di Enzo Bianco.