Al fine di sostenere la ripresa e arginare il disagio economico provocato alle attività commerciali dal Coronavirus, il sindaco di Catania, Salvo Pogliese, d’intesa con l’assessore al Commercio Ludovico Balsamo, ha firmato un’ordinanza che autorizza la riapertura al pubblico nei giorni domenicali e festivi dei negozi di ogni genere, con eccezione di supermercati e outlet, per cui continua a valere l’obbligo di chiusura domenicale.

Il provvedimento del primo cittadino è fondato sul riconoscimento della Regione Siciliana alla città di Catania, quale Comune a vocazione turistica e città d’arte, individuazione che consente agli esercizi commerciali di rimanere aperti anche la Domenica e i giorni festivi: ”Anche questo aiuto importante per i piccoli commercianti e i consumatori che hanno maggiori alternative per i loro acquisti- ha detto il sindaco Salvo Pogliese – segna la ripresa e in un certo senso il ritorno alla normalità, fermo restando che tutte le attività commerciali devono rigidamente attenersi alle regole sul distanziamento e le norme di igiene. Catania riparte gradualmente in ogni attività in virtù della sua vocazione attrattiva e commerciale anche nei giorni festivi, con un’offerta più ampia che favorisce lo shopping dei cittadini del capoluogo e delle altre zone della Sicilia che possono approfittarne per visitare la nostra città, fermo restando il divieto di assembramento e le prescrizioni nazionali e regionali a cui bisogna rigidamente attenersi”.

Quello dell’apertura dei negozi nei giorni domenicali e festivi è un tema sul quale si continua a dibattere ed è scontro tra sindacati e associazioni di categoria.

Proprio ieri, le organizzazioni sindacali Filcams Fisascat e Uiltucs hanno diffuso una nota nella quale si dichiarano contrarie all’apertura.
Ma nel contempo, sono tante le categorie di esercenti che hanno chiesto di tornare al lavoro anche di domenica e nei giorni festivi – garantendo il rispetto dei protocolli di sicurezza – aprendo le attività di vendita al dettaglio.