La Procura di Catania ha indagato come atto dovuto tutti i medici, 12, del Reparto di Ginecologia e ostetricia dell’ospedale Cannizzaro di Catania per omicidio plurimo colposo, dopo la morte di Valentina Milluzzo, la donna di 32 anni e dei gemellini che portava in grembo.

Un atto dovuto per permettere ai sanitari che hanno avuto in cura la paziente di assistere all’autopsia che chiarirà le cause della morte.

Il pm Fabio Saponara, che coordina l’inchiesta, non ha ancora fissato la data dell’autopsia. I medici sono tutti indagati tranne il primario del Reparto, Paolo Scollo, assente per motivi personali durante la degenza della donna e l’assistente Emilio Lo Meo.