I Carabinieri della “Squadra Lupi” del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Catania, hanno arrestato il 22enne catanese Mirko Giordano Distefano, accusato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

L’attività info investigativa posta in essere dai “Lupi” evidenziava come il giovane, già conosciuto dai militari per reati in materia di droga, continuasse ad esercitare l’attività di pusher.

Lo hanno quindi discretamente seguito ed osservato, notando come il giovane sovente accedesse ad una vecchia autovettura, non marciante e di proprietà della compagna, parcheggiata sotto la sua abitazione di viale Grimaldi ed a pochissimi metri di distanza da una delle più fiorenti piazze di spaccio del capoluogo etneo.

I militari si sono quindi presentati presso il suo domicilio e, verificando l’assenza dell’interessato, hanno chiesto alla convivente di farlo rientrare in casa, sorvegliando comunque costantemente l’autovettura in questione.

Il giovane, appena rientrato e resosi conto della situazione, non ha potuto far altro che recarsi in via Plebiscito accompagnato dai militari e, in un nascondiglio sito dinnanzi alla cancellata della chiesa “Sacro Cuore ai Cappuccini”, ha prelevato la chiave dell’autovettura nella quale poi, a seguito della perquisizione, i carabinieri hanno rinvenuto sotto il sedile passeggero una busta con 110 grammi di marijuana tipo “SHUNK” ma, soprattutto, due fogli nei quali erano stati annotati nomi e somme di denaro relative alla compravendita di droga.