Sono complessivamente 15 le persone arrestate e 8 le misure interdittive richieste dalla Procura di Catania ed eseguite questa mattina da Carabinieri e Guardia di Finanza nell’ambito dell’operazione Scirocco per il patto militare scellerato fra la mafia catanese e quella trapanese.

Dieci sono le persone per le quali si sono spalancate le porte del carcere. Si tratta di Francesco Burzsotta, nato a Mazara del Vallo (TP) 60 anni; Salvatore Giannone, nato a Caltanissetta di 64 anni; Sergio Leonardi,  catanese di 42 anni; Luciano e Pietro Lo Re, catanesi di 49 e 55 anni; Claudio Loria, nato a Catania di 50 anni; Sergio Minnella, nato a Catania sessantenne; Carmelo Munzone, nato a Catania 64enne; Angelo Privitera , catanese di 55 anni.

Per una undicesima persona Carmelo Pantalena, catanese di 47 anni, il nuovo ordine di arresto è stato notificato in carcere visto che risulta già detenuto nel carcere di Catania “Bicocca”.

Gli arresti domiciliari sono, invece scattati per altre cinque persone. Si tratta di Eugenio Barbarino, nato a Giarre (CT) di 35 anni; Alessandro Concetto Caldarera, catanese di 50 anni ; Alessandro Lizzoli, catanese di 48 anni;
Bernardo Toscano, nato a Catania di 51 anni e infine di Massimiliano Ponturo, nato a Catania di 40 anni.