Un ‘patto istituzionale’ da stringere con gli imprenditori della zona industriale di Catania. Questo il risultato dell’incontro di ieri fra l’Assessore alle Attività Produttive, Mimmo Turano e una delegazione di imprenditori della zona industriale etnea presso la sede Irsap di Catania.

“Non dobbiamo ripetere gli stessi errori del passato – ha detto Turano – la Regione ha spesso la possibilità di avere cospicui finanziamenti, che non è riuscita a spendere bene o tutti a causa della mancata programmazione. Mi scuso personalmente se le istanze degli imprenditori in questi anni non sono state raccolte. Non ho la soluzione per il rilancio della zona industriale, solo la certezza di non poter più prescindere da voi per definire un intervento complessivo di riqualificazione attraverso un patto di collaborazione con Regione e Comune che definisca priorità degli interventi, progetti definiti e tempi certi, in piena trasparenza”. L’Assessore ha assunto l’impegno di lanciare un ‘patto istituzionale’ con le imprese, la Regione Siciliana e gli enti del territorio, in testa il Comune di Catania, per sedersi tutti allo stesso tavolo e avviare un dialogo con le imprese, ascoltare le problematiche e risolvere le criticità e dunque soddisfare nel breve termine le esigenze delle aziende insediate nell’area industriale di Catania, la più grande del Mezzogiorno con oltre 500 imprese. Prossimo incontro fissato per il 9 aprile.

All’incontro erano presenti, fra gli altri, il dirigente dell’Assessorato Attività Produttive, dott. Rosolino Greco, il direttore generale Irsap Sicilia, Ing. Gaetano Collura, il dirigente della sede Irsap di Catania, dott. Santi Garozzo e il commissario ad acta Irsap Sicilia, dott. Giovanni Perino: “Irsap ha completato le procedure di aggiornamento, verifica e approvazione di tutti i progetti di riqualificazione in carico, tre finanziati dal ‘Patto per Catania’ per complessivi 7 milioni di euro (Illuminazione pubblica, Caserma dei Carabinieri – area operativa, rete idrica potabile e industriale) e uno dal ‘Patto per il Sud’ (rete viaria e relative pertinenze) per 2,3 milioni di euro. L’ultimo in ordine di tempo è quello relativo alla ‘Rete viaria e relative pertinenze nella zona industriale’ finanziato dal Patto per il Sud per 2,3 milioni di euro; a giorni sarà emanato il decreto di finanziamento da parte del Dipartimento Attività Produttive e si potrà procedere con la gara”. Il progetto Irsap sulla rete viaria riguarda l’agglomerato Pantano d’Arci che occupa una superficie di circa 1800 ettari e prevede tutti quegli interventi urgenti utili a riportare le infrastrutture gestite dall’Irsap ad un maggiore stato di efficienza e sicurezza. Nello specifico l’obiettivo è realizzare opere di riqualificazione della rete viaria nei blocchi Giancata, Pezza Grande, Palma 1, Palma 2, Passo Martino, Torre Allegra e Buttaceto.

Per i lavori sulla ‘Rete idrica potabile e industriale e relativo telecontrollo’ – il cui progetto esecutivo è stato trasmesso lo scorso febbraio – si attende il bando di gara da parte del Comune di Catania per un importo di oltre 4 milioni di euro.