Ha fatto registrare il tutto esaurito la seconda domenica dell’Ottobrata Zafferanese, la kermesse enogastronomica organizzata ai piedi dell’Etna. Ben 40 mila visitatori sono arrivati nel centro etneo che ogni anno attrae migliaia di turisti, visitatori, famiglie e tanti giovani. L’Ottobrata di Zafferana Etnea (Ct) è la mostra mercato più grande del Sud Italia, un caleidoscopio di prodotti tipici dei boschi e delle terrazze laviche etnee, che arricchiscono le specialità da scoprire e degustare nei coloratissimi stand.

Tutto il centro storico è dedicato alle mostre degli antichi mestieri: rumori e gesta di altri tempi con il lavoro lento e preciso dell’impagliatore, gli scultori del legno e della pietra lavica, i pittori di delle sponde di carretti siciliani, le ricamatrici, la forgia che lavora il ferro battuto, i pupari.

“Siamo davvero soddisfatti del risultato che abbiamo raggiunto in questa seconda domenica – commenta il sindaco di Zafferana, Salvatore Russo – e che ci permette di rilanciare il nostro territorio e far sapere che c’è bisogno di ritornare alla normalità, dopo il terremoto dello scorso anno, e di riportare quanto prima le persone nelle loro abitazioni. Per noi è una priorità assoluta sulla quale lavoriamo ogni giorno. Qualità, sostenibilità, regole chiare e spazio agli imprenditori di Zafferana sono state le linee guida di questa nuova edizione”.

All’ottobrata solo prodotti d’eccellenza, selezionati e di qualità, con il marchio di garanzia Codacons, a tutela dei consumatori: dalle castagne, ai formaggi, alla frutta caramellata fino ai dolci tipici come cannoli, cassate e il tradizionale sciatore con glassa di cioccolato.

Per tutta la giornata all’interno della super affollata area food, nell’ex campo sportivo, irresistibili piatti gourmet, in una carrellata di varie degustazioni, tra panini con la salsiccia e funghi, carne di cavallo e pasta al ragù di maialino, preparate con prodotti rigorosamente made in Sicily. Tutto squisitamente “plastic free” con stoviglie monouso 100% biodegradabili, compostabili e riciclabili, e poi ancora lo smaltimento differenziato dell’olio degli stand del food,

Ai fornelli gli ambasciatori del gusto, nonché vincitori del Best Catering Awards, Gaetano e Vincenzo Quattropani, della Valentino Catering and Events, che hanno deliziato il pubblico con le loro specialità, raggiungendo il trionfo con i casarecci al miele e muddica, in onore della “sagra del miele”, prodotto di punta dell’economia locale. Intanto inizia il conto alla rovescia per la terza domenica dell’Ottobrata che punterà l’attenzione su un’altra eccellenza del territorio, la “Sagra delle mele dell’Etna”.