Non solo esponenti di governo. Anche Fratelli d’Italia si è subito attivata per un sopralluogo nella aree catanesi colpite dal terremoto di Santo Stefano. Una visita non annunciata alla stampa ma svolta con l’intenzione di prendere confidenza con i luoghi, comprenderne le esigenze e capire l’accuduto in modo da poter meglio intervenire in sede parlamentare se necessario.

A guidare la delegazione il capogruppo alla Camera Francesco Lollobrigida accompagnato nei luoghi del terremoto dal coordinatore regionale di Fratelli d’Italia Manlio Messina e dal vice coordinatore Giuseppe Arena. La delegazione ha incontrato i sindaci e i rappresentati di Forze dell’ordine a Protezione Civile a Fleri, Aci Sant’Antonio e Santa Venerina.

“Siamo qui innanzitutto per mostrare vicinanza alle popolazioni colpite da questo evento sismico – dice a BlogSicilia Lollobrigida – e per constatare lo stato dei luoghi. Posso dire che la nota positiva, l’unica naturalmente, è l’efficienza ed efficacia con la quale le forze dell’ordine, i vigili del fuoco, la Protezione civile sono intervenuti immediatamente. La solerzia dell’intervento è stata fondamentale”.

“Come opposizione vigileremo sul rispetto delle promesse fatte dal governo – continua Lollobrigida – abbiamo già presentato un ordine del giorno che impegna ad interventi rapidi e all’abbattimento di lungaggini e procedure burocratiche non necessarie. Troppo spesso è proprio la burocrazia a frenare le attività a supporto delle popolazioni e delle attività colpite dal sisma o comunque dall’evento naturale. Dobbiamo evitare che a prescindere dagli stanziamenti sia la burocrazia a frenare tutto”.

Per Lollobrigida c’è un modo per rendere efficaci gli interventi “Bisogna ascoltare le popolazioni, raccordarsi con i sindaci che vivono e conoscono i territori. Solo così si faranno le cose giuste nei tempi e nei modi giusti. Poi biosgna fare la prevenzione, intervenire sulle costruzioni in modo da renderle antisismiche. Sono stato, ad esempio, a Santa Venerina dove i danni sono stati decisamente più contenuti proprio perchè dopo i precedenti terremoti si è operato in questo senso. Il nostro dovere è mettere in sicurezza il territorio e lavorare per questo risultato”.

A Lollobrgida fanno eco le dichiarazioni del coordinatore e del Vice coordinatore siciliani di Fratelli d’Italia “Dopo avere parlato con gli abitanti e avere constatato l’entità dei gravi danni alle abitazioni, ai luoghi di culto, e alle strade delle zone colpite dalla calamità, auspichiamo un intervento immediato, concreto, tangibile del governo nazionale e regionale finalizzato al sostegno, a tutti i livelli, delle popolazioni colpite che oggi più che mai hanno necessità di supporto e assistenza – dicono Manlio Messina e Giuseppe Arena -. Un doveroso ringraziamento va alle forze dell’ordine, ai vigili del fuoco, ai sanitari, agli operatori della protezione civile, croce rossa, associazioni di volontariato e a quanti si sono spesi in queste ore nelle operazioni di soccorso e assistenza a favore della popolazione”.