I Carabinieri della Stazione di Calatabiano hanno arrestato  un 29enne per rapina, tentata estorsione, maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.

I militari, a seguito di una telefonata al 112 dove un anonimo ha segnalato una lite in famiglia, sono intervenuti in un’abitazione nel centro cittadino di Calatabiano. Giunti sul posto i Carabinieri hanno trovato l’uomo in un evidente stato di agitazione.

Nella circostanza gli operanti hanno accertato che lo stesso poco prima aveva aggredito la madre 64enne, invalida, sottraendole con violenza una collana ed un bracciale d’oro e la somma contante 50 euro, danneggiando alcuni mobili, l’auto della sorella e minacciando di incendiare tutto. La donna è stata soccorsa e medicata da personale del 118 riportando un trauma contusivo al polso sinistro.

Gli operanti, inoltre, hanno accertato che non si trattava di un singolo episodio e che il 29enne da diversi giorni maltrattava la madre con incessanti vessazioni, minacce ed ulteriori aggressioni fisiche, provocandole un perdurante stato d’ansia e paura.

L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato associato nel carcere di Piazza Lanza.