Dal momento che trascorrerà ancora un mese, a causa dell‘emergenza sanitaria globale,  prima di tornare a frequentare i nostri ristoranti preferiti, in questo momento, la migliore tavola a cui sedersi rimane  quella di casa.

Per trasformare questa esperienza in un momento speciale S.Pellegrino ha ideato il progetto PERSONAL YOUNG CHEF che  consiste in  una serie di videoricette, in quattro atti,  ideali da replicare a casa, attraverso le quali poter sperimentare i consigli di alcuni fra i più interessanti giovani cuochi del momento.
Un’occasione per trasformare i momenti trascorsi a casa mettendosi alla prova con piatti semplici ma di sicuro effetto.  Sarà Alessandro Bergamo, finalista dell’edizione regionale di S.Pellegrino Young Chef, ad  inaugurare la serie proponendo un piatto che esalta la stagionalità: Asparagi bianchi, zabaione al passito e crumble di prosciutto crudo.

 Il progetto, S.Pellegrino Young Chef, alla sua quarta edizione,  rappresenta  un’importante attività di scouting su scala internazionale che ha l’obiettivo di supportare i giovani talenti della gastronomia.  E sono già centinaia i giovani chef che si sono avvicendati nel corso delle passate edizioni di un’ iniziativa che ha saputo creare preziosi rapporti, esperienze e opportunità concrete per i giovani, all’interno della comunità gastronomica globale.
In attesa di scoprire chi sarà il vincitore della 4° edizione, S.Pellegrino lancia una serie di videoricette  ideali da replicare a casa.

Le prime 2 puntate della serie sono disponibili in rete sul sito web e sui canali social del brand. Protagonista del primo episodio Alessandro Bergamo, sous chef di Carlo Cracco che ha conquistato l’accesso alla Grand Finale di SPYC e vincitore della selezione italiana del Bocuse d’Or che lo porterà il prossimo settembre a competere per il titolo europeo. Convinto interprete di una cucina che esalta la stagionalità e la qualità delle materie prime, Alessandro apre le porte della sua casa dispensando consigli utili per realizzare un piatto semplice e di sicuro effetto: asparagi bianchi, zabaione al passito e crumble di prosciutto crudo che arriva in tavola decorato con fiori di campo ed erbe aromatiche.

Fino a che è stato possibile, Alessandro ha viaggiato facendo esperienza nelle più importanti cucine di tutta Italia. Ora che tutto questo è temporaneamente sospeso “è l’occasione – racconta lo chef – per mettere nel piatto esperienze e nuove idee, senza perdere il contatto con il nostro pubblico”. È il momento ideale per riflettere sul valore della semplicità, esaltando i prodotti di stagione “per poterli assaporare nella loro forma migliore con l’opportunità di risparmiare. Senza contare – conclude Alessandro – che ho il privilegio di potermi occupare di un piccolo orto che è sempre fonte di ispirazione”.

Non solo una ricetta alla portata di tutti ma anche un esercizio di consapevolezza, che sta coinvolgendo tanti chef in un periodo che richiede semplificazione e un rinnovato impegno nella valorizzazione dei prodotti di prossimità e nella esaltazione della cultura gastronomica dei singoli territori.

La seconda puntata è dedicata a Tommaso Tonioni lo chef che ha conquistato l’Acqua Panna Award for Connection in Gastronomy alle ultime finali regionali del SPYC e che, dopo importanti esperienze in Italia e all’estero (In De Wolf di Kobe Desramaults, Extebarri, Pierre Gagnaire e Il Pagliaccio di Anthony Genovese), è alla guida della cucina di Achilli al Parlamento, una vera istituzione nel panorama gastronomico della capitale.

Per il progetto PERSONAL YOUNG CHEF Tommaso ha scelto di rivisitare la Ptisana di primavera, una ricetta antica, a base di cereali e legumi, arricchita con l’aggiunta di burro di pistacchio e polvere di alga spirulina, che dona alla preparazione una singolare nota balsamica. Il risultato finale è un autentico omaggio alla primavera che può essere personalizzato, sostituendo una serie di ingredienti come suggerisce lo chef.

Nei prossimi giorni  saranno pubblicate le nuove videoricette firmate dagli chef più apprezzati nel corso dell’ultima edizione del progetto S.Pellegrino Young Chef. In particolare Antonio Romano (finalista italiano del Fine Dining Lovers Food for Thought Award) Vignarola – reinterpreterà un piatto primaverile tipico della tradizione contadina laziale e  Davide Marzullo (finalista italiano del S.Pellegrino Award for Social Responsibility) preparerà un cannolo di pasta fresca ripieno di ricotta, scampi, lime e asparagi croccanti.