Un uomo di 27 anni è stato arrestato a Sant’Agata di Militello, in provincia di Messina, per maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale. Per lui scatta anche il divieto di avvicinarsi a casa dei genitori.

Tornato a casa, senza nessun motivo apparente, aveva scatenato una furibonda lite con i genitori, si era scagliato violentemente contro il padre colpendolo ripetutamente con calci e pugni tanto da procurargli lesioni al volto e traumi al torace (15 giorni prognosi).

Alla vista dei carabinieri l’aggressore si è spostato in un’altra ala dell’immobile, inveendo nei loro confronti con offese e minacce mentre i militari cercavano di bloccarlo e riportarlo alla calma.

Il giovane è stato portato in caserma, mentre i genitori hanno riferito di una situazione di violenze e sopraffazioni che ormai duravano da tempo, anche con episodi analoghi, che, però, i due coniugi non avevano voluto segnalare alle forze dell’ordine.