Dramma stamattina, lunedì 20 giugno, intorno alle 6, a Santa Maria a Filottrano, in provincia di Ancona.

Un uomo ha litigato con la moglie e l’ha colpita con un martello in testa, più volte. Credendola morta, è scappato e si è tolto la vita nel magazzino dell’azienda presso la quale lavorava come operaio.

I carabinieri del posto, coordinati dalla Compagnia di Osimo, stavano cercando l’uomo, 52enne di origine moldava, per arrestarlo per tentato omicidio ma lo hanno trovato morto. La moglie, circa 50 anni, anche lei moldava, ha riportato gravi ferite ma non è in pericolo di vita.

Si è appreso che a causare la lite, stando a quanto si è appreso, è stata la gelosia dell’uomo e la volontà della donna di separarsi. Sono stati i vicini di casa a dare l’allarme, dopo avere visto la donna sanguinante chiedere aiuto per strada.

La donna è stata trasferita con l’eliambulanza all’ospedale regionale di Torrette di Ancona.