La PEC, cioè la Posta Elettronica Certificata, può essere considerata la corrispondente di una raccomandata ma virtuale, in quanto, tramite questo strumento di posta elettronica, si inviano e si ricevono email che hanno un valore legale, pari per l’appunto ad una raccomandata con ricevuta di ritorno. È infatti utilizzata non solo dai privati cittadini per comunicazioni personali, ma anche e soprattutto da aziende ed enti pubblici per comunicazioni ufficiali.

L’apertura di una pec su Internet è semplice e veloce, tanto che bastano pochi clic e il gioco è fatto!

Procedura guidata per l’apertura di una PEC in pochi passaggi
L’apertura di una PEC richiede pochi minuti e può essere effettuata in qualsiasi momento e da diversi dispositivi, dal pc allo smartphone. Dal momento che ogni messaggio, inviato e ricevuto tramite PEC, ha valore legale, è importante che in fase di attivazione venga verificata la documentazione inerente l’identità del titolare della casella PEC.

La procedura per l’apertura di una PEC richiede fondamentalmente 3 step:

  • Collegarsi al sito del servizio da acquistare e scegliere il piano tariffario più adatto alle proprie esigenze;
  • Completare l’ordine di acquisto, previa registrazione, effettuando il pagamento tramite metodi di pagamento elettronici. Potrebbe essere necessario, eventualmente, dover configurare la PEC mediante IMAP o POP, a seconda del client utilizzato;
  • Compilare i moduli con i propri dati personali e presentare un documento di identità valido finalizzato al riconoscimento del titolare che ha sottoscritto l’abbonamento.

A questo punto, basterà solo attendere che il servizio attivi ufficialmente la casella PEC e poi si potrà iniziare ad inviare tutte le comunicazioni certificate necessarie. Tramite PEC, infatti, si evita in primis che un’email possa essere considerata phishing o spam e quindi non venga mai letta dal destinatario. Con la posta elettronica certificata, invece, il mittente avrà la massima certezza che ogni sua comunicazione giunga a destinazione (o eventualmente si riceverà un’email di segnalazione di mancata consegna).

A chi inviare un’email tramite PEC
Fondamentalmente è possibile inviare un’email tramite posta elettronica certificata a chiunque, ma si possono presentare due differenti situazioni, ovvero:

  1. Se l’invio dell’email è indirizzato ad un destinatario che dispone a sua volta di una casella PEC, allora si avrà conferma dell’avvenuta consegna del messaggio e dunque la certezza di ricezione da parte del destinatario (come avviene con una raccomandata, che si ha la prova dell’invio e dell’avvenuta consegna);
  2. Se, invece, l’email viene inviata da un indirizzo PEC ad un destinatario che non ha una casella PEC, il messaggio giungerà a destinazione ma non avrà una valenza legale e non sarà possibile tracciarne l’invio e la ricezione.

Occorre, altresì, ricordare che è possibile inviare messaggi usando la PEC tra utenti che hanno diversi gestori di Posta Elettronica Certificata, in quanto per legge tutti i gestori di PEC devono garantire la completa interoperabilità dei servizi offerti.

In conclusione, con l’apertura di una PEC ci si assicura che il sistema di invio e ricezione delle proprie email sia sicuro, tracciabile e riconosciuto.