Piove solidarietà anche dalla Sicilia e perfino dai peggiori detrattori dalla Sicilia per Matteo Salvini dopo che il centro smistamento di posta di Roma ha intercettato una busta indirizzata proprio a lui, ‘Al Ministro Matteo Salvni’ contenente un proiettile calibro 9.

Il pacco ha insospettito gli investigatori per l’assenza dell’annullo postale e di un mittente. Nessun messaggio né sigle di rivendicazione

“Minacce e violenze rappresentano l’antitesi del confronto democratico. E per questo vanno sempre condannate dice il Presidente della Regione siciliana Nello Musumeci -. La busta con un proiettile recapitata oggi al ministro Salvini è frutto anche del clima invelenito di quest’ultimo periodo, complice la campagna elettorale. Speriamo che da lunedì si possa tornare a un dibattito sereno che metta al centro gli interessi del Paese. Al ministro dell’Interno giunga la solidarietà mia personale e del governo regionale”.

Ma solidarietà arriva anche dal sindaco di Palermo Leoluca Orlando “La più ferma condanna per un ennesimo episodio, quello della busta con un proiettile indirizzata a Matteo Salvini, che conferma un clima di intollerabile tensione nella politica italiana. Nessuna violenza, nessuna minaccia può far parte del confronto democratico” scrive sui social network Orlando.

Ma Salvini subito annuncia: “Non mi fanno paura”. E qualche ora dopo in un video su Facebook cavalla anche questa intimidazione  e dice “Ho ricevuto tanta solidarietà politica ma quella vera la solidarietà vera ma l’aspetto dagli italiani domenica al momento di votare”.

Nel suo video poi Salvini torna a spingere sul Decreto Sicurezza bis. Eccolo il video