Il principe Carlo, il figlio maggiore della regina Elisabetta II, è risultato positivo al test per il coronavirus. Ne ha dato notizie Sky News, citando Clarence House, la residenza ufficiale del principe e della seconda moglie Camilla, duchessa di Cornovaglia. La consorte, come riportato sul Daily Mail, è risultata negativa.

L’erede al trono del Regno Unito, 71 anni, si è auto – isolato al Castello di Balmora, in Scozia, con la duchessa. Carlo si è ammalato quindici giorni dopo avere incontrato il principe Alberto Monaco, risultato positivo il 19 marzo scorso. Quest’ultimo si trovava seduto di fronte al Principe del Galles in un evento WaterAid a Londra.

Un portavoce di Clarence House ha dichiarato: «Il Principe di Galles è risultato positivo al Coronavirus. Ha mostrato sintomi lievi ma per il resto rimane in buona salute e negli ultimi giorni ha lavorato come al solito da casa».

«Anche la Duchessa di Cornovaglia è stata testata ma non ha il virus. In accordo con il governo e la consulenza medica, il Principe e la Duchessa si stanno auto-isolando in Scozia».

Il portavoce, nonostante l’ipotesi pubblicata dal Daily Mail, ha affermato che è impossibile dire come il principe Carlo abbia contratto il coronavirus per via del gran numero di impegni pubblici che ha svolto nelle «ultime settimane».