Un uomo ha trovato il cadavere di un neonato in un armadio chiuso a chiave mentre stava pulendo la sua casa mesi dopo la morte della moglie. Poi, i poliziotti ne hanno trovati altri due. È successo in Francia, nella cittadina di Mezeray.

I neonati, forse feti, sono stati trovati in sacchetti di plastica e avvolti negli indumenti. Il 41enne vedovo, di cui non è stato diffuso il nome, ha chiamato subito la Polizia dopo avere scoperto il corpo di un primo bambino in avanzato stato di decomposizione in un armadietto chiuso a chiave nel suo garage.

La Polizia, poi, giunta sul posto, ha trovato altri due corpi in un capannone non lontano dalla casa dell’uomo e dei coltelli da cucina nelle vicinanze.

Non è noto, al momento, se si trattano di bambini nati morti o vivi: lo stato avanzato di decomposizione ne potrebbe rendere difficile l’identificazione. Inoltre, secondo BFMTV, i resti non sembrano risalire allo stesso periodo.

La scoperta agghiacciante, come accennato, è avvenuta grazie all’uomo che aveva deciso di pulire la casa condivisa con la moglie morta improvvisamente di cancro il 10 agosto scorso all’età di 44 anni. La coppia non ha avuto figli mentre la donna ne ha avuti due da una precedente relazione.

Sui tre cadaveri saranno eseguite le autopsie per determinare la causa (o le cause) dei decessi. L’uomo e alcuni suoi parenti sono stati interrogati dalla polizia.