Stamattina, a Roma, una donna è caduta in un tombino profondo due metri. Il dramma è avvenuto in via Trionfale, intorno alle 7.40.

Sul posto i vigili del fuoco che l’hanno estratta e il 118 che l’ha trasportata all’ospedale Gemelli in codice rosso per dinamica. Nella caduta la 58enne avrebbe riportato diverse fratture. Da chiarire la dinamica dell’accaduto.

Sul posto anche la polizia locale del Gruppo Montemario. Dalle prime informazioni, sembra che l’incidente sia avvenuto all’interno di un’area privata, quindi non ricade nelle competenze di Roma Capitale.

La nota del Codacons: «Sul caso della donna caduta in un tombino in via Trionfale a Roma la magistratura deve aprire una indagine per il reato di concorso in lesioni gravi. Quanto accaduto oggi a Roma avrebbe potuto avere conseguenze fatali. Non è tollerabile che un tombino sia lasciato aperto, mettendo a rischio l’incolumità dei pedoni, ed è necessario accertare i fatti e le relative responsabilità. Se infatti emergeranno negligenze, errori od omissioni che hanno contribuito a provocare le fratture subite dalla donna caduta nel tombino, i responsabili dovranno rispondere del reato di concorso in lesioni gravi».